Jimotsu or Jibutsu 持物 – Gli oggetti tenuti nelle mani delle Divinità Buddiste.

Shakujō 錫杖

錫杖|Finial of a Buddhist Monk's Staff (Shakujō) — Google Arts & Culture

Bastone o Scettro, spesso con Sei Anelli, noto anche come Bastone del Pellegrino

よい願いをおこす、善心を発する.Genera bontà risvegliando il cuore compassionevole del Bodhisattva.

I sei anelli sono intimamente associati ai sei regni della rinascita karmica e ci sono Sei forme Kannon per assistere gli esseri in ciascuno dei sei regni. Jizō Bosatsu è anche comunemente raffigurato con in mano un bastone a sei anelli , poiché Jizō assiste allo stesso modo coloro nei sei regni.

Nelle tradizioni buddiste in Cina e Giappone, monaci itineranti, pellegrini e mendicanti portavano bastoni con diversi anelli penzolanti in cima, il che significava emettere un suono e spaventare così eventuali insetti, serpenti In alcune tradizioni cinesi, Jizō scuote i sei anelli per aprire le porte tra i vari regni.

Hōkyō 宝鏡 Lo Specchio

Simbolos e Objetos Budistas (Mão Direita) – Asura Lotus

智恵の眼. Suscita intelligenza per liberare la mente.

Riflette anche la lezione che la vita è illusione, poiché lo specchio non rappresenta la realtà, ma fornisce semplicemente un riflesso della realtà.

Lo specchio è quindi una metafora per la mente non illuminata illusa dalle semplici apparenze.

Vedi anche la famosa parabola buddista cinese conosciuta in Giappone come Enkō Sokugetsu tradotto come ” Catturare il riflesso della luna “, racconta una storia simile della mente non illuminata delusa dalle apparenze.

Anello lunare Gachirin月輪

noto anche come Getsurin, Gatsurin o Gesseimani Tsukisema月精摩尼

Nikkō Bosatsu and Gakkō Bosatsu - Chinese Buddhist Encyclopedia

熱や毒の病をいやすCura febbre e malattie.

Un cerchio perfettamente rotondo destinato a rappresentare la luna piena, un simbolo usato frequentemente nella pittura e nella scultura buddista. Rappresenta la conoscenza e la virtù del Buddha che sono considerate perfette e onnicomprensive.

Simboleggia anche le aspirazioni degli esseri senzienti.

Il disco lunare è anche un attributo comune di Gakkō Bosatsu (il Bodhisattva del chiaro di luna o riflesso lunare) ed è scolpito su innumerevoli statue di pietra e lapidi commemorative in tutto il Giappone. Inoltre, in Giappone, i talismani del disco lunare possono essere assieme ad un coniglio all’interno.

La lepre viene mostrata mentre macina il mochi (riso glutinoso).

Le persone che soffrono di febbre alta possono acquistare tali talismani (chiamati Gessei Manishu Tsukisema Nante), che si dice riducano la febbre e abbassino la temperatura  corporea.

Kyōbaku 経箔 Hōkyō 寶篋 la Scatola dei Sutra

Simbolos e Objetos Budistas (Mão Direita) – Asura Lotus

冥福をえる. Porta la felicità nell’aldilà. Una scatola dei sutra è un contenitore per le scritture buddiste (in sans. = Sutra) e gli insegnamenti, e quindi rappresenta il concetto di una scatola del tesoro. Anche Hōkyō 寶 篋, una scatola preziosa o una scatola contenente cose preziose.

Hōju 宝珠 o 寶珠

Gioiello che esaudisce i desideri

Japanese Mino Ware Pottery Unusual Open Work Koro of Hōju 宝珠 the Wish  Granting Jewel | Japanese incense burner, Japanese incense, Pottery

財宝を得る. Concede desideri, porta ricchezza. Spesso raffigurato come un singolo globo con una parte superiore appuntita, o come un set di tre gioielli, a volte con un’aureola di fiamma.

Questo raggruppamento di tre probabilmente rappresenta i Tre Gioielli (Sanbō 三宝) del Buddismo, che sono Buddha, il Dharma (legge buddista) e il Sangha (comunità di credenti buddisti).

Il gioiello appare in una vasta gamma di forme artistiche, ad esempio come ornamento del tetto del tempio, come oggetto tenuto dalle divinità buddiste o in cima alle armi che portano e come simbolo sacro nei dipinti di mandala.

Molte divinità sono comunemente mostrate in possesso di questo gioiello (sedic. = Cintamani), tra cui il Kannon dalle 1000 braccia, Jizō Bosatsu, Kokūzō Bosatsu e Aizen Myō-ō.

Conosciuto come hōju 宝珠 o hōju-no-tama 宝珠 の 玉 in Giappone, questo gioiello significa il conferimento di benedizioni a tutti coloro che soffrono, poiché esaudisce i desideri, quieta i desideri e porta una chiara comprensione del Dharma (legge buddista).

Ciò equivale alla “ricchezza” nella filosofia buddista.

Altre divinità buddiste raffigurate con in mano questo gioiello sacro includono Nyoirin Kannon (una forma esoterica di Kannon; il gioiello rappresenta il voto di Nyoirin di salvare coloro che si trovano nel regno dei fantasmi affamati) e Kichijōten (dea della fortuna, fortuna, bellezza e merito).

Daikokuten, uno dei sette dei della fortuna del Giappone, è spesso raffigurato con un gioiello che esaudisce i desideri all’interno del suo martello magico o all’interno della cintura.

Le immagini del gioiello che esaudisce i desideri si trovano comunemente anche sui tetti dei santuari shintoisti di Inari, o nella bocca o sotto la zampa del messaggero di Inari, la volpe.

Il gioiello che esaudisce i desideri è stato anche storicamente uno dei più importanti depositi del buddismo di reliquie buddiste: le ceneri, i ritagli di unghie, i capelli, le ossa o i denti del Buddha storico.

Furono realizzati in gran numero nell’Asia continentale e in Giappone e rappresentano l ‘”internazionalizzazione” degli insegnamenti buddisti, poiché ogni nazione che ha ricevuto le filosofie buddiste ha eretto numerosi stupa progettati con l’iconografia di gioielli o contenenti un gioiello che esaudisce i desideri.

Kebutsu 化仏 Emanazione del Budda

Jibo Kannon near Fushimi Inari | After a few hours of detect… | Flickr

開悟の証明を得る.Aiuta sulla via dell’illuminazione. Kebutsu significa letteralmente corpo di trasformazione, avatar o manifestazione del Buddha o del Bodhisattva.

In termini pratici, significa un’immagine buddista più piccola allegata a un’immagine più grande.

Trovato spesso con la statua di Kannon, dove una piccola immagine di Amida è posta in cima alla corona di Kannon o tenuta nella mano di Kannon – Kannon è considerata un’emanazione attiva di Amida in Giappone

Dokko 独鈷 o Kongōko 金剛杵 Vajira

Simbolos e Objetos Budistas (Mão Direita) – Asura Lotus

怨敵をくじく. Un’arma per scacciare il risentimento, allontanare i nemici e distruggere il male. Il Vajra è il simbolo principale del buddismo Vajrayana (tantrico), noto come Buddismo Esoterico 密 教 (Mikkyō) in Giappone. Rappresenta la fermezza dello spirito e il potere spirituale e si presenta in varie forme (con uno, due, tre, quattro, cinque o nove punte), ciascuna con il proprio distinto simbolismo.

Secondo la Flammarion Buddhism Guide (p. 65), il Vajra a un polo rappresenta probabilmente l’unione del mondo materiale e del mondo spirituale, così come quello dei due mandala principali del Buddismo Esoterico: il mondo Matrice e mandala del mondo Diamante .

I commenti sono chiusi.